Top

Violino barocco | Alessandro Ciccolini

foto_ciccolini

14, 15, 16 agosto 2018
14, 15, 16 agosto ore 9:30-12:45 e 14:15-17:30

“Del sonar con lo archeto”, ovvero bizzarrie armoniche e armoniosi affetti nelle sonate per violino del primo seicento italiano.

Programma: il corso è rivolto principalmente a violinisti e violisti che desiderano approfondire lo stile italiano del primo seicento, con particolare attenzione ad autori come Castello, Marini, Fontana, Uccellini, Leoni, Pandolfi, ma è aperto anche a coloro che vogliano avvicinarsi per la prima volta al repertorio antico e alla conoscenza del violino barocco.

Violino barocco | Alessandro Ciccolini
200 euro

50 euro quota di iscrizione

150 euro quota di frequenza

Corsisti minimo 4 – massimo 6

Frequenza gratuita al Laboratorio di Pratica Vocale

Scadenza Iscrizioni: 1 agosto 2018

foto_ciccolini

Ha preso parte nel 1992 alle tournées dell’European Community Baroque Orchestra. Attualmente è docente di Violino Barocco presso il Conservatorio di Musica “A. Boito” di Parma. In qualità di compositore ha ricostruito l’oratorio Assalonne Punito di P. A. Ziani componendone le parti strumentali andate perdute; tale versione è stata eseguita nel 1997 a Napoli, nel 1998 a Piacenza ed a Berlino dall’ensemble “Il Complesso Barocco” sotto la direzione del maestro A. Curtis. Lo stesso maestro americano gli commissiona tre ricostruzioni di opere vivaldiane: nel 2005 Motezuma (incisa per Deutsche Grammophon e pubblicata per la casa editrice Baerenreiter), nel luglio 2006 Ercole sul Termodonte (per il Festival dei Due Mondi di Spoleto) e nel 2012 Catone in Utica (registrato per la prestigiosa Vivaldi Edition e pubblicato per Boosey & Hawkes). Attualmente è il primo violino della Cappella napoletana, diretta dal maestro A. Florio. Ha al suo attivo più di 50 registrazioni discografiche tra cui, per Brilliant Classics, le Sonate op. 4 di T. Albinoni (nel 2011) e le sonate op. 4 di P. Degli Antoni (nel 2016).