Top

Basso Continuo per Tiorba | Michele Pasotti

Michele Pasotti
pasotti4

Michele Pasotti è nato a Pavia nel 1977. Si è diplomato con il massimo dei voti in Liuto sotto la guida di Massimo Lonardi e ha studiato Composizione all’Istituto Pareggiato “F. Vittadini” della sua città. Si è specializzato nella letteratura liutistica dell’età barocca e rinascimentale seguendo seminari di Hopkinson Smith, Paul O’Dette e Tiziano Bagnati. Presso l’Accademia Internazionale della Musica di Milano si è poi perfezionato in Musica da camera del Barocco italiano con Laura Alvini e in Teoria e Contrappunto Rinascimentale con Diego Fratelli. Ha approfondito lo studio della prassi esecutiva tardo-medievale sotto la guida di Kees Boeke con un corso quadriennale presso la medesima scuola e di Pedro Memelsdorff alla Escola Superior de Musica de Catalunya di Barcellona. Presso l’Università di Roma “Tor Vergata” ha frequentato il corso di perfezionamento L’Ars Nova in Europa, diplomandosi con lode.
Contemporaneamente agli studi musicali ha frequentato la facoltà di Filosofia all’Università di Pavia, dove si è laureato con lode. E’ stato redattore della rivista di filosofia Oltrecorrente diretta da Fulvio Papi.
E’ direttore e fondatore de “la fonte musica”, ensemble specializzato nella musica tardo-medievale, di cui è uscito nel 2011 il primo progetto discografico “Le Ray au Soleyl. Musica alla corte pavese dei Visconti” per ORF/Alte Musik, che è stato votato Disco del Mese su Amadeus, 5 Diapason sull’omonima rivista, Supersonic Award su Pizzicato, Appoggiature d’or
Michele Pasotti svolge un’intensa attività seminariale in centri di perfezionamento, conservatori, scuole e festival. A questi affianca conferenze di approfondimento musicologico o di divulgazione e introduzione al liuto e alla musica antica. Tra le attività recenti e prossime: ha tenuto il seminario articolato in 4 giornate “Trecento. Un’introduzione all’Ars Nova italiana. polifonia profana nell’Italia tardo medievale” (festival di musica antica Gaudete!), è stato professore di liuto medievale e musica d’insieme presso il Centro Studi Europeo di Musica Medievale “Adolfo Broegg” e professore di liuto presso i corsi estivi di Rovigo Musica Antica. Nel 2013 terrà un corso presso l’Accademia Internazionale della musica di Milano su “Matteo da Perugia. Primo maestro di cappella del Duomo di Milano”.
Nell’ambito di concerti tenuti in molti Paesi europei e in Italia è stato diretto da Claudio Abbado, Diego Fasolis, Giovanni Antonini, Andrea Marcon, Monica Huggett, Nathalie Stutzmann, Barthold Kujiken, Corrado Rovaris, Andrea Molino, Carlo Boccadoro. Collabora continuativamente con il conservatorio “L. Marenzio” di Brescia e fa stabilmente parte degli ensemble I Barocchisti, Orfeo 55, Ghislieri Consort, Il Canto di Orfeo, Capella Cracoviensis, Odhecaton, L’Arte dell’Arco, I Virtuosi Italiani, Il Rossignolo, gruppi con i quali ha ottenuto i più importanti riconoscimenti della critica internazionale (Diapason d’or de l’année, Grand Prix du disque de l’Académie Charles-Cros, 4 Diapason d’or, Choc du Monde de la Musique, Editor’s Choice di Gramophone).
Ha collaborato con Il Giardino Armonico, Orchestra Mozart, I Solisti della Scala, Venice Baroque Orchestra, Helsinki Baroque Orchestra, Orchestra del Teatro “Carlo Felice” di Genova, Orchestra del Teatro “La Fenice” di Venezia, Orchestra I Pomeriggi Musicali, Milano Classica, Accademia del Ricercare, La Magnifica Comunità, Micrologus, Cantica Symphonia, I Virtuosi delle Muse, Accademia d’Arcadia, La Divina Armonia, Il Falcone, Cecilia Bartoli, Sara Mingardo, Ann Hallenberg, Vivica Genaux, Barbara Hannigan, Michael Chance, Roberta Invernizzi, Sonia Prina, Alda Caiello, Charles Daniels, Roberto Abbondanza, Christian Senn, Max Emanuel Cencic, Philippe Jaroussky, Mario Brunello, Giuliano Carmignola.
Nell’autunno 2008 è stato chiamato da Mario Brunello a suonare nel suo ensemble Brunello Baroque Experience, con cui ha affrontato una lunga tournée. Ha suonato nella prima assoluta dell’opera di Luca Mosca “Signor Goldoni” al Teatro “la Fenice” di Venezia, ed è stato ospite delle stagioni musicali del Concertgebouw di Amsterdam, Theatre des Champs-Élysées, Le Grands Concerts de Versailles e Salle Gaveau di Parigi, Theater and der Wien e Resonanzen al Konzerthaus di Vienna, Festspielhaus di Baden Baden, Fondation Royaumont, Festival de Musique Baroque de Lyon, Opera di Avignon, Nancy, Vichy, Bordeaux, Arsenal di Metz, Festival de Ambronay, Saint Riquier, Uzes, Beaune, Sablé-sur-Sarthe, Festival Radio France a Montpellier, Laus Polyphonie di Anversa, Philharmonia di Varsavia e Cracovia, NDK di Sofia, Jyväskylä Festival, Ekenas Sommerfestival (Finlandia), Prinzregententheater di Muenchen, Schwetzingen SWR Festspiele, Laeiszhalle di Hamburg, Musikfest di Bremen, Auditorium Nacional de Madrid, Semana de musica religiosa di Cuenca, Festival de musiqués de Torroella, Accademia di Santa Cecilia a Roma, Teatro “Carlo Felice” di Genova, dell’Orchestra Mozart, Radio Svizzera Italiana di Lugano, Mito-Settembre Musica, Musica e poesia a San Maurizio, Serate Musicali di Milano, Barockfestival St. Pölten, Festival Trigonale di Klagenfurt, Settimane Musicali di Stresa, Ente Filarmonico Italiano di Arezzo, Festival Monteverdi di Cremona, Ravenna Festival, Unione Musicale di Torino, Nuove Settimane di Musica Barocca di Brescia, Accademia Chigiana e festival Contemporaneamente Barocco di Siena, Sagra Musicale Umbra e della manifestazione chitarristica internazionale “Un ponte di note” in qualità di unico rappresentante della chitarra barocca. Per Deutsche Grammophon ha registrato con l’Orchestra Mozart diretta da Claudio Abbado un cd dedicato a Pergolesi. Come solista (liuti, tiorba, chitarra) ha un repertorio che va dal Medioevo al tardo Settecento.
Ha effettuato numerose registrazioni discografiche, radiofoniche e televisive (per Deutsche Grammophon, Decca, EMI/Virgin Classics, Naïve, Sony/Deutsche Harmonia Mundi, SWR, Chandos, Glossa, ORF, Recercar, Passacaille, Avie, Rai Radio 3, Rete 2 della Rsi, France 2, Dynamic, Tactus, La Bottega Discantica, The Classic Voice) tra cui si ricorda, come solista, un lavoro dedicato al grande chitarrista seicentesco Francesco Corbetta (Dynamic).

Basso Continuo alla Tiorba | Michele Pasotti | Agosto 2014

Lun 4 Mart 5 Merc 6 Gio 7 Ven 8 Sab 9 Dom 10
9.30-12.45 L L L
14.15-17.30 L L L MdI
17.45-19.45 MdI

L= Lezione del docente MdI= Musica d’Insieme

Programma del corso: la prassi del basso continuo verrà studiata seguendo la trattatistica antica, ma anche le diverse esigenze del continuo a seconda degli organici, dall’accompagnamento di una sola voce al ruolo in ensemble. La preparazione dei concerti costituirà un laboratorio pratico di musica d’insieme, anche in collaborazione con il corso di Basso Continuo per strumenti a tastiera.

Basso Continuo alla Tiorba | Michele Pasotti
130 euro

50 euro iscrizione

80 euro frequenza

Frequenza gratuita al Laboratorio di Musica d’Insieme

Possibilità di frequentare Pratica Vocale con quota di frequenza ridotta a 30 euro

Scadenza Iscrizioni: 15 Luglio

Concerto del corso: Venerdì 8 Agosto, h. 21.00, e concerto finale Domenica 10 Agosto, h. 21.00